Direzione Didattica Mortara , navigazione veloce.
menu principali | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina
Una scuola che chiama per nome

Stemma Città di Mortara

Logo Direzione Didattica Mortara

Direzione Didattica Mortara

piazza Italia, 16 - Mortara (PV)

pvee022004@istruzione.it

chi siamo | dove trovarci | mappa | contatti

Sei in Home - Alunni - Classi prime: il Gioco dell'Oca con Pinocchio

Il Gioco dell'Oca con Pinocchio

Pinocchio e il grilloMortara è una cittadina della Lomellina dove ogni anno, l'ultima domenica di settembre, nell’ambito della Sagra del Salame d’Oca, si svolge il Palio del gioco dell'Oca.

Si tratta di una competizione tra le sette contrade della città, basato sulla disputa di un Gioco dell'Oca vivente, formato da caselle in legno da circa 1m x 1m, montate al centro della piazza, dove si svolge la competizione. Le pedine sono umane ed ogni contrada dispone di un arciere, che tirando con l’arco determina l'avanzamento della propria pedina. Come nella maggior parte dei Palii, il premio assegnato ai vincitori è un drappo (generalmente dipinto da artisti locali), raffigurante un soggetto riguardante la città, il Patrono San Lorenzo o il gioco stesso.

Pinocchio e il teatro dei burattiniE’ nata quindi l’idea di legare la storia di Pinocchio alla locale tradizione del Gioco dell’Oca.

Gli alunni delle Classi Prime della Scuola Primaria Statale Teresio Olivelli (6 classi con 25/26 alunni), durante il corrente anno scolastico, hanno come filo conduttore un progetto dal titolo: C'era una volta... and now there is... un tòch ad làgn.

Il libro di Pinocchio è soprattutto la grande metafora dell’età favolosa dell’infanzia, l’avventura irripetibile di essere bambini alla scoperta del mondo, attraverso le monellerie, le trasgressioni del personaggio e le inevitabili conseguenze che ne derivano.

Pinocchio e mangiafuocoLe esperienze di questo burattino sono un passaggio obbligato per crescere, per accedere ad un’età adulta, matura, perché costruita non solo sulle speranze, ma anche sulle delusioni; non solo sulle sicurezze, ma anche sulle paure. Pinocchio impara a sue spese a conoscere un mondo di adulti: veri bugiardi pericolosi.

E in questa storia-simbolo i bambini di tutto il mondo e di ogni epoca possono riconoscersi, rivendicando il pieno e sacrosanto diritto di essere quello che sono: bambini, appunto.

Guarda tutti i disegni nella Galleria Immagini

Progettazione didattica

 

Il Gioco dell'Oca con Pinocchio