Direzione Didattica Mortara , navigazione veloce.
menu principali | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina
Una scuola che chiama per nome

Stemma Città di Mortara

Logo Direzione Didattica Mortara

Direzione Didattica Mortara

piazza Italia, 16 - Mortara (PV)

pvee022004@istruzione.it

chi siamo | dove trovarci | mappa | contatti

Sei in Home - Docenti - Materiali utili - Videoscrittura

Videoscrittura: indicazioni

[Per i menù ed i pulsanti cui si fa riferimento, il software utilizzato in questo caso è Word di Microsoft]

Scrittura per il web

... ma non solo ... Grazie ad alcune indicazioni tratte da www.porteapertesulweb.it, forniamo infatti alcune indicazioni per la scrittura ipertestuale ma spesso utili anche per quella destinata alla stampa.

Potenzialità del testo web

Il testo scritto per il web ha la possibilità di essere ipertestuale, multimediale, interattivo. Ciò consente di superare quelli che sono i limiti, o meglio, le caratteristiche della carta e di potenziare l’espressività e la creatività della scrittura. L’ipertestualità permette di superare la struttura sequenziale del testo; la multimedialità mette in gioco altri linguaggi oltre la scrittura; l’interazione offre al navigatore la possibilità di non essere fruitore passivo.

Struttura del testo

Un testo pensato per il web è bene che sia formato da questi elementi:

Possono essere presenti immagini, suoni, link di approfondimento.

Puntini di sospensione

Gli stili

Le varie parti del testo sono facilmente realizzabili utilizzando i Fogli di Stile, che danno uniformità al testo di tutto il sito e devono essere facilmente riconoscibili.

Gerarchicamente, il titolo utilizzerà il tag <h1>, il sottotitolo <h2> ed il contenuto testuale sarà racchiuso in paragrafi <p>.

attenzioneUn’osservazione: bisognerebbe abituarsi ed abituare i nostri ragazzi ad utilizzare gli Stili anche quando si opera con un software per la videoscrittura. In questo modo insegneremmo a dare il giusto valore alle varie parti del testo. Ad esempio, utilizzando Word di Microsoft, usare il campo Stile anziché i campi Tipo di Carattere e Dimensione Carattere per la formattazione del testo.

Alcune regole per scrivere un testo

Se dobbiamo raccontare un fatto, le classiche 5 W sono il miglior aiuto per essere sicuri di non aver dimenticato nulla: Why, Who, What, Whose, When.

Piramide rovesciata: se scriviamo per il web, dobbiamo inserire le informazioni delle 5 W nella prima parte del testo, in modo che il lettore veloce abbia immediatamente tutte le notizie che gli occorrono. Attraverso i link, opportunamente predisposti dall’autore, potrà approfondire meglio e soffermarsi su ciò che realmente gli interessa.

Scrivere per far leggere

Per facilitare la lettura, a video molto difficoltosa, occorre dividere il testo in paragrafi, lasciando degli spazi bianchi. Si consiglia di distribuire il testo su colonne: l’occhio, come nella pagina del giornale, corre più velocemente se le righe sono brevi. E’ bene utilizzare l’impaginazione a sinistra e non il giustificato. Anche evidenziare le parole chiave del testo agevola, oltre che la lettura, la comprensione del testo.

Inoltre, è più facile leggere delle indicazioni suddivise per punti, che non inserite in una frase.

I link

I collegamenti devono essere composti da poche lettere, quindi brevi e facilmente riconoscibili. Ad eccezione che per i menù, che per loro peculiarità devono portare ad altre aree del sito, si consiglia di mantenere la sottolineatura, a meno che non si utilizzino altri metodi per mettere in evidenza la presenza del link.

La parola che fa da link deve far capire quale sarà l’approfondimento. Anche per questo motivo è bene evitare espressioni del tipo: clicca qui, senza fornire perlomeno ulteriori indicazioni.

Caratteristiche grafiche del font

Si consiglia di utilizzare font sans serif, senza grazie, come il Verdana (creato appositamente per la lettura a schermo) o l’Arial.

La dimensione del carattere deve essere espressa in percentuale (eventualmente in em, ma non nel body): in questo modo il navigatore, utilizzando le impostazioni del browser, può ingrandire il carattere a seconda delle proprie esigenze. Nello stesso sito è bene che non siano presenti troppe varietà di font, che possono rendere disagevole la lettura.

Newsletter

La newsletter è un valido strumento per informare con una certa regolarità sulle novità del sito o di particolari eventi organizzati. Comunicare gli aggiornamenti è un modo per tenere viva l’attenzione del navigatore e per far vedere che il sito è in continua evoluzione. Non sempre l’utente si ricorda o ha il tempo di andare a curiosare se ci sono novità: la newsletter lo informa in modo discreto.

Mailing list

La mailing list è uno strumento comunicativo efficace specialmente quando i partecipanti sono numerosi. Molti sono osservatori silenziosi e preferiscono guardare quello che succede; altri a volte si scatenano, generando anche messaggi OT (off topic), cioé non inerenti agli argomenti trattati dalla lista. E' quindi importante rispettare le norme della netiquette.

La mailing list può essere utilizzata didatticamente sia per trattare un argomento, sia per affiancare, ad esempio, un lavoro collaborativo online.

Web-Blog

E' composto da una pagina web in cui i diversi utenti possono lasciare il loro contributo in forma testuale, grafica o di collegamento ad altre pagine web. Oggi viene utilizzato da numerose scuole per pubblicare velocemente report di attività, comunicazioni e giornalini. Esistono moltissimi strumenti per creare Blog, reperibili gratuitamente sul web. Uno strumento potente e completo, un vero e proprio software, è WordPress, che è OpenSource.

Web-Quest

Ideato nel 1995 da Bernie Dodge presso la San Diego State University, è un ambiente di apprendimento costruttivista, in cui le attività da svolgere hanno generalmente la forma di un problema da risolvere o di un progetto da realizzare con il metodo della ricerca e della scoperta, prevedono strategia di lavoro collaborativo e cooperativo e sono basate sull'uso mirato e guidato di Internet e di altre risorse off line per l'apprendimento di conoscenze e l'acquisizione di competenze.

Caccia al tesoro digitale

E' un'attività didattica utile per proporre agli allievi navigazioni organizzate e guidate su Internet, allo scopo di usare le risorse e le informazioni presenti sul web per svolgere compiti ben definiti. La caccia al tesoro si basa su una lista di domande e un elenco di pagine web sulle quali gli allievi troveranno le informazioni necessarie per rispondere ai quesiti posti.

Proteggere i nostri scritti

Per proteggere quanto abbiamo scritto è utile utilizzare la licenza Creative Commons. L'obbiettivo è accrescere il numero di opere creative liberamente condivisibili, distribuibili e, scondo la scelta del loro autore, modificabili. Attraverso le licenze e altri usi legali, Creative Commons permette agli autori di tutelare legalmente le loro opere e contemporaneamente concede ai fruitori delle stesse maggiori libertà che contribuiscono alla diffusione della cultura e della conoscenza.