Direzione Didattica Mortara , navigazione veloce.
menu principali | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina
Una scuola che chiama per nome

logo della Direzione Didattica di MortaraDirezione Didattica Mortara

piazza Italia, 16 - 27036 Mortara (PV)

chi siamo | dove trovarci | mappa | contatti

Sei in Home - Genitori - Raccomandazioni

Sommario

Le lezioni

semaforoCome da regolamento, i genitori non possono accedere ai locali della Scuola; per qualsiasi comunicazione alle insegnanti è opportuno utilizzare il diario o il quadernino degli avvisi.

In corso d’anno, al di fuori degli incontri calendarizzati Scuola-Famiglia, è possibile chiedere, sempre per mezzo del diario, un colloquio con i docenti di classe; gli insegnanti comunicheranno ore e giorno in cui sono disponibili a ricevere i genitori.

Si raccomanda la puntualità sia all’inizio che alla fine delle lezioni.

E’ opportuno che i bambini siano sempre provvisti del materiale scolastico richiesto.

E’ necessario dotare gli alunni della divisa scolastica: per venire incontro alle famiglie, è possibile averla con un modico contributo, rivolgendosi ai collaboratori scolastici della bidelleria o alle insegnanti Rosella Savini e Ornella Ferrari (saremmo lieti se ci omaggiaste di divise dismesse, ma in buono stato).

[Torna al sommario]

Comunicazioni a casa

Le comunicazioni alle famiglie saranno corredate da un tagliandino di ricevuta, che preghiamo di compilare e di restituire firmato in tempi brevi ai docenti di classe.

[Torna al sommario]

Incontri Scuola - Famiglia

cartello attenzioneNel primo incontro Scuola-Famiglia dell’anno viene illustrato il POF e si eleggono i rappresentanti di classe.

Tutti i genitori sono convocati per esprimere le loro preferenze, non è ammesso il voto per delega.

Vi preghiamo di non portare all’incontro i bambini per motivi di ordine e di sicurezza; non sono momenti adatti a loro e la loro presenza potrebbe inficiare il clima sereno e tranquillo indispensabile per stringere il patto formativo tra Scuola e Famiglia.

[Torna al sommario]

Polizza infortuni

cartello attenzioneLa polizza Infortuni copre gli eventuali infortuni che possono verificarsi durante le attività scolastiche o la vita scolastica. Altrettanto dicasi per la Responsabilità Civile contro terzi, qualora l’alunno procuri danni a persone o cose nell’ambito della vita scolastica.

Inoltre, a norma di legge, possono partecipare a visite guidate (anche nell’ambito del Comune) e viaggi d’istruzione solo gli alunni coperti da regolare polizza assicurativa.

Si precisa che, in mancanza di copertura assicurativa, non sarà possibile autorizzare uscite dall’edificio scolastico e diventerà problematica anche l’attività di educazione fisica, che è una delle occasione in cui con maggior facilità si verificano gli incidenti. Questo, ovviamente, pur assicurando la massima vigilanza da parte di tutti gli insegnanti.

In caso di danno, la famiglia, per ottenere il rimborso delle spese effettivamente sostenute, deve:

Copia della scheda delle garanzie prestate è disponibile presso la portineria per la scuola primaria di Mortara e presso il coordinatore di Plesso nelle sedi staccate.

Copia integrale della polizza assicurativa è affissa all’albo della Direzione Didattica.

[Torna al sommario]

La mensa nel tempo pieno

Il Tempo Pieno prevede un’estensione oraria di 40 ore settimanali, in cui è incluso anche il tempo mensa, considerato come mera attività didattica, tant’è che il personale è in servizio nello stesso rapporto numerico del mattino e del pomeriggio.

[Torna al sommario]

Scuola & Ambiente: coscienza ecologica

Molte sono le iniziative del Circolo a favore dell’ambiente: la finalità è quella di educare sin dalla giovanissima età alla responsabilità ecologica e quindi di far nascere in ogni bambino la consapevolezza che il suo comportamento è importante nella risoluzione delle problematiche ambientali.

Le insegnanti, cheopereranno didatticamente secondo modalità etempi programmati, saranno affiancate dagli Enti Territoriali che si occupano dell’ambiente e del riciclo dei rifiuti (Circolo Lomellino di Legambiente Il Colibrì, CLIR, ASM, stabilimento SIT, fonderia Vedani).

A dimostrazione che un comportamento ecologicamente corretto deve essere abituale e non sporadico e che concetti e conoscenze non sono nozioni fini a se stessi e che la scelta di metodi e strumenti deve promuovere e favorire processi intenzionali di cambiamento attraverso l’azione, anche a scuola si effettua la raccolta differenziata dei rifiuti:

smilecarta e plastica raccolte nelle singole aule vengono depositate nei cassonetti presenti all’interno del cortile scolastico

 

smiletappi di plastica (di bottiglia ma anche di detersivi, di penne, di colle …) vengonoriposti nei bidoni gialli che si trovano presso i due ingressi (per Mortara)

smilecartucce e toner esausti di stampanti consumati sia all'interno della scuola sia, soprattutto, quelle prodotte nell'ambito familiare, si possono introdurre negli Eco-Box, contenitori verdi in prolipopilene interamente biodegradabili che si trovano all’ingresso. Si richiede un’unica accortezza: riporre le vecchie cartucce nell’imballaggio primario lasciato vuoto dal nuovo prodotto

riciclo alluminioalluminio (lattine, fogli “cuki”, coperchi yogurt, involucro cioccolatini, tubetti e barattoli contraddistinti dal marchio AL, caffettiere, padelle antiaderenti, infissi, cerchioni automobili … l’alluminio è amagnetico!) da posizionare nei fustellati di cartone bianco e arancione, posizionati sempre all’ingresso

smileumido (bucce di frutta) raccolto nei locali della mensa e versato nel composter, che si trova in cortile.

 

Aiutateci a sviluppare nei bambini, adulti di domani, questa coscienza ecologica.

[Torna al sommario]